Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Una scuola di reportage intitolata a Jack London

Series: In Between. Selfportrait #2 Year 2006  100*130 cm  Edition of 10
“La natura dell’uomo è vivere, non esistere. Non ho intenzione di sprecare i miei giorni nel tentativo di prolungarli, voglio viverli” scriveva Jack London a proposito della sua vita.
Da questi stessi presupposti, forse, parte la Scuola di reportage Jack London (qui il sito) inaugurata nel borgo di Torre di Palme (Fermo), nelle Marche dal reporter Angelo Ferracuti e dal fotografo Giovanni Marrozzini lo scorso anno. Pre-pandemia e post-pandemia, il dentro e il fuori, quanto saremo in grado di narrare ciò che è stato, ciò che sarà.
Dal suo manifesto, la Scuola di reportage Jack London si dichiara fondata sul principio dell’educazione all’altro sguardo, aperto, interdisciplinare e teso all’ascolto che combina scrittura e fotografia: RACCONTARE LA VITA CON IMMAGINI E PAROLE “rappresentare il nostro tempo”, “restituire il ritratto di quello che siamo, l’autobiografia del genere umano”
Silvia-Camporesi

La scuola è strutturata in corsi e seminari. Dal 1 novembre 2021 al 28 gennaio 2022.
250 ore complessive, costo 3.300 euro. I corsi avranno inizio il 1° novembre con una lezione inaugurale di Carlo Lucarelli. Saranno ammessi, tra i candidati, solo 28 allievi. Disponibili per il bando 2021 anche 3 borse di studio gratuite. Le iscrizioni termineranno il 30 settembre.
I corsi riguardano le tecniche della narrazione: fotografica, letteraria, radiofonica, di reportage – attraverso lezioni, workshop, laboratori. I seminari, dedicati a tematiche specifiche, saranno articolati in uno o due giorni.
Durante i tre mesi del corso ogni allievo lavorerà a un suo progetto narrativo.

In the center of the Capital Federal

Per il 2021 sono previsti tra gli insegnanti dei corsi Massimo Raffaeli “Scritture del viaggio”, Alberto Rollo “Le storie non si inventano”, Helena Janeczek “Letteratura e fotografia”, Alberto Giuliani “Scrittura e fotografia: strumenti della nostra identità. Teoria, tecniche e mercato del racconto contemporaneo”; tra i seminari Franco Arminio “Elementi di paesologia sui Sibillini”, Ascanio Celestini “Storia orale. La struttura del racconto”, Marino Sinibaldi “Raccontare con la radio”.
L’idea di Ferracuti&soci è la scuola dello sguardo, l’obiettivo è fulcro e focus d’esperienza del mondo: una scuola-comunità rivolta ai più giovani che si configura, in un’epoca costellata di mancanza di futuri possibili e scarse opportunità, come officina e cantiere, una bottega che prepari al potere evocativo delle immagini con le parole appare oggi, ancora di più, un orizzonte di concrete possibilità, raccontano Angelo Ferracuti e Giovanni Marrozzini: “il rapporto con la comunità locale è stato magnifico, così come ci ha entusiasmato il fatto che subito la Scuola si è fatta conoscere in tutto il panorama nazionale ed oggi è già un punto di riferimento per chi vuole raccontare i grandi temi internazionali attraverso il reportage, mettere insieme creatività e voglia di scoperta”.
Per iscriversi qui: https://jacklondon.it/domanda-di-iscrizione/

Marco-Logari